Dei lettori in tempo di crisi

Mi è entrato un poveraccio, stamattina. Era vestito bene, eh, perché ormai la gente squattrinata non è che la riconosci da come si veste, come succedeva ai tempi di Dickens, … Leggi tutto


Ebook e promozione culturale

Datemi un caffè per iniziare la giornata. Oggi macchiato inchiostro digitale. Avviso: questo è un post ad alto tasso di fangirlaggio ahem… molto di parte, ve lo dico prima, così lo … Leggi tutto


Rainbow_flag_and_blue_skies

E tu perché scrivi solo storie etero?

Cara la mia Barista Acrimoniosa, fammi un espresso e dammi pure un dolcetto che ne ho bisogno. Oggi vi volevo parlare di cose serie, quindi prendete un caffè anche voi. … Leggi tutto


Se non legge avrà altro da fare.

Statemi lontani, ché oggi è la giornata buona per tirarvi in testa tutte le tazzine da caffè, le bottiglie di rum e pure la macchina per l’espresso. No, non perché … Leggi tutto


Io non pirato

Arriva l’estate e qui si programma la chiusura dello Starbooks. Siamo tutti un po’ stanchi ed esauriti e io voglio passare l’estate a leggere tutto quello a cui ho dovuto … Leggi tutto


logo

Recensisci e vinci la spilletta

Mi è venuta l’idea malsana di appendere una bacheca di sughero. Pensavo ‘magari a qualcuno gli serve’. Infatti. È arrivata Carlotta e ha lasciato un foglio che copre tutta la … Leggi tutto


Oggetto smarrito

«Oggi ho trovato questo» dice Luca mostrando una copertina sgualcita. O forse è stato il libro a trovare lui, pensa. «Dove?» chiede la cameriera al cliente abituale. «Stavo salendo sul … Leggi tutto


Una cioccolata profetica

Era una fredda serata di novembre. Ero fresca di laurea e mi arrovellavo sul mio futuro bevendo una buona tazza di cioccolata calda superfondente seduta nel mio caffè letterario preferito. … Leggi tutto


Tutte le strade portano ai libri.

Poso un libro nella libreria per l’ennesima volta e ne prendo un altro. Poi poso anche quello e comincio a sfogliare quello in alto, sì quello, quello per cui ci vuole … Leggi tutto


Superottimo

Entro infreddolito e caracollo verso il bancone, la sciarpina che mi segue come un fantasma. “Carlotta, cara, prendo un latte macchiato, con una lacrima di caffè e una spruzzata di cacao, grazie.” … Leggi tutto


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: